Artigianelli di Susà, altro favore agli enti privati?

Nel dicembre 2014, la Giunta provinciale deliberava lo scambio di una porzione di palazzo in piazza Fiera a Trento di sua proprietà con un rudere appartenente all’Istituto Pavoniano Artigianelli sito nella frazione di Susà di Pergine. L’operazione aveva suscitato scalpore con interventi puntuali da parte di altri consiglieri e financo di emittenti nazionali.

L’assessore Gilmozzi in un primo momento adduceva come suprema ragione d’interesse pubblico la necessità di evitare che “l’immobile cadesse in mano ai privati”, dopodichè a distanza di due soli mesi dalla permuta, dichiarava sornione: “l’ex Artigianelli è inutile, va demolito”.

Oltre ad assumere contorni farseschi, l’operazione si classifica come “sostegno” (è l’assessore a dirlo) ad un ente che già riceve direttamente circa 2,5 milioni l’anno per il servizio di formazione professionale nel settore delle arti grafiche.

Abbiamo presentato un’interrogazione per capire a che punto è la situazione a tre anni di distanza.

Guarda il video per approfondire…


DETTAGLI DELL’INIZIATIVA

Segui l’iter dell’interrogazione dal sito della Provincia >>> cliccando qui <<<
Leggi la notizia sul sito ufficiale del Movimento 5 Stelle >>> cliccando qui <<<
Scarica il testo dell’interrogazione n. 5176/XV >>> cliccando qui <<<

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: