Comunicati

Reperibilità del dott. Ramponi: siamo su Scherzi a Parte?

Pubblicato il
Non si comprende se la risposta dell'assessore Zeni alle nostre interrogazioni sia seria oppure se abbia a che fare con un episodio di Scherzi a Parte. Per contratto i primari non sono in alcun modo obbligati alle reperibilità. Nel caso in cui altri medici si rifiutino (per il numero eccessivo, non per vezzo), è dovere…

La superiorità trentina smontata dall’Istat

Pubblicato il
Quanto ci viene fornito dall'Istat (crescita dello 0,5 per cento, inferiore persino al valore nazionale) è l'ennesima ragione per prendere con le pinze i dati della Provincia da un lato e i magnificenti proclami del Presidente Rossi dall'altro. Già in passato avevamo segnalato in Aula l'abitudine della Provincia di comunicare previsioni sulla crescita economica del Trentino,…

Nucleo elicotteri: nascosto un terzo incidente?

Pubblicato il
Nessuno nel M5s ha mai discusso la professionalità e l'impegno degli operatori dell’elisoccorso. Abbiamo piuttosto criticato le scelte politico-organizzative, e lo abbiamo fatto con osservazioni di merito, senza pregiudizi (ad esempio leggi qui, o il comunicato del 17 marzo 2017 qui). In particolare, oltre al tema dei costi, abbiamo rilevato la scarsa trasparenza che esiste…

Indagini della Procura su Aquaspace: la Dda sigilla il depuratore

Pubblicato il
Già nel 2016 con due diverse interrogazioni, e prima ancora a novembre 2015, il Movimento 5 Stelle ritenne opportuno sensibilizzare la cittadinanza sulla questione Aquaspace e presunti rischi per la tutela dell'ambiente. Le segnalazioni in merito alle procedure messe in atto dal depuratore per lo smaltimento dei rifiuti liquidi pericolosi e non, prodotti dalle aziende…

Nucleo elicotteri: forse è meglio imparare dai vicini

Pubblicato il
La recente riorganizzazione del Nucleo elicotteri, che parrebbe conseguenza dei diktat di Enac, offre un utile spunto per sottolineare come questo settore appaia da sempre di difficile comprensione. Abbiamo più volte cercato, senza riuscirci, di dissolvere la nebbia che avvolge il Nucleo. Difficile risalire ai costi, difficile individuare le responsabilità, difficile comprendere le ragioni di…

Consulta per lo Statuto: un fallimento annunciato

Pubblicato il
Ha compiuto in questi giorni due anni la legge istitutiva della Consulta per lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige. Riscrivere uno Statuto d’autonomia, pardon, fare proposte per la riscrittura di uno Statuto di autonomia non è un compito semplice. Infatti la legge prevedeva che la Consulta chiudesse dopo un anno di lavoro, che non…

Vitalizi e fake news: la maggioranza PD PATT SVP UPT non si smentisce

Pubblicato il
Il pentolone "Vitalizi" che i consiglieri del M5s hanno scoperchiato nel febbraio 2014 continua a ribollire e a emanare il suo fetido puzzo. Nonostante gli impegni sbandierati ai 4 venti, i fatti danno ragione a chi (M5s), fin dal 2014, oltre ad aver svelato la vergognosa realtà, aveva capito come sarebbe finita. Dei 96 milioni…

Medici di base: le promesse da marinaio della maggioranza

Pubblicato il
Correva l’anno 2012 quando il decreto Balduzzi disponeva la riforma dei medici di base attraverso le Aggregazioni funzionali territoriali per migliorare l’assistenza ai cittadini. Nel 2013 il presidente della Provincia (Ugo Rossi) scriveva nel suo programma: “vogliamo definire e attuare il nuovo assetto della medicina generale attraverso la costituzione delle aggregazioni funzionali territoriali”. L’accordo provinciale…

CUE: tra i molti che sbraitano, il Movimento 5 Stelle agisce

Pubblicato il
Apprendiamo che, quasi certamente a seguito delle nostre interrogazioni, la responsabilità della Centrale Unica delle Emergenze (CUE) è stata assegnata ad altro dirigente. È un primo passo per iniziare a dipanare la matassa. Le ipotesi di utilizzo improprio dei permessi di assistenza ai familiari e dell'auto di servizio hanno anche prodotto altri risvolti. Stando alle…

Riconferma di Bordon: altre regioni avrebbero prudentemente evitato

Pubblicato il
In un Trentino in cui ormai nessuno si assume responsabilità alcuna dei disastri, era scontata la riconferma del direttore APSS dr. Bordon ma poteva non esserlo. I problemi sanitari che avrebbe dovuto risolvere sono rimasti tali. L'organizzazione territoriale è ulteriormente peggiorata con le difficoltà, che sembrano insuperabili, della sostituzione dei medici di base. Il dr…