Istituzione di un tavolo di confronto con i comuni sugli orari di sale slot

slot machine vlt odg

Il Bilancio di previsione 2018 della Provincia Autonoma di Trento, alla voce “Imposta unica sui concorsi pronostici e sulle scommesse”, prevede entrate in fortissima crescita rispetto al 2017. Ciò dovrebbe destare preoccupazione e imporre una seria riflessione politica sul problema. Nelle previsioni si passerebbe da 32 a oltre 50 milioni di euroNel 2017 in Trentino sono stati bruciati 388 milioni a causa del gioco d’azzardo e la spesa pro capite è destinata ad aumentare: chiaro indicatore del fatto che le politiche messe in campo finora non sono rivolte a rivedere un trend pernicioso per la società.

Secondo lo studio ESPAD (European School Project on Alcool and Other Drugs) Italia 2015, condotto dai ricercatori del Reparto di Epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr), che ha coinvolto oltre 30mila studenti di 405 istituti scolastici superiori nel nostro Paese, la percentuale di studenti 15-19 anni che ha giocato d’azzardo nell’ultimo anno è stata del 42% nel 2015; in termini numerici, sono stati oltre 1 milione gli studenti che hanno giocato d’azzardo almeno una volta nell’anno precedente l’intervista.

Una consolidata giurisprudenza amministrativa, cui si aggiunge la risoluzione 264082/2012 del Ministero dello Sviluppo Economico, riconosce che le norme di liberalizzazione degli orari introdotte dal DL 201/2011 non si applicano all’attività di gioco. Sulla base di ciò, il Comune di Torino ha avviato un nuovo modus operandi, disponendo che l’utilizzo di apparecchi automatici di intrattenimento possa avvenire esclusivamente nelle fasce orarie 14:00-18:00 e 20:00-24:00. La legittimità di una simile previsione è stata confermata dal Consiglio di Stato, secondo il quale “in sede cautelare devono prevalere le esigenze di tutela delle fasce più esposte alle cosiddette ludopatie”.

Abbiamo presentato un ordine del giorno per invitare la Provincia ad istituire un tavolo di confronto con i Comuni: l’obiettivo è concordare nuove modalità di utilizzo degli apparecchi automatici di intrattenimento (slot machine e vlt), con particolare riferimento alla previsione di fasce orarie autorizzate.


DETTAGLI DELL’INIZIATIVA

Segui l’iter dell’ordine del giorno dal sito della Provincia >>> cliccando qui <<<
Leggi la notizia sul sito ufficiale del Movimento 5 Stelle >>> cliccando qui <<<
Scarica il testo dell’ordine del giorno n. 38/222-223-224/XV >>> cliccando qui <<<
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: