Studenti dell’Istituto Pertini nei container… ma tutto è ancora da fare?

Pertini pubblico vs Steam privato

Il 5 dicembre 2017 il crollo di una importante porzione dell’edificio che ospita l’Istituto di formazione professionale Pertini nella ricca Provincia autonoma di Trento poneva sotto gli occhi di tutti lo stato in cui versano alcune delle strutture della Formazione professionale provinciale.

Per tutto l’anno scolastico gli studenti hanno vissuto una condizione peculiare, subendo la presenza del cantiere con cui si sono asportate le macerie e messe in sicurezza le parti superstiti. Nello stesso mese di dicembre 2017 i tecnici provinciali avevano promesso il montaggio di moduli prefabbricati completi di impianti, finiture e sistemazioni esterne entro il mese successivo.

Stride che, mentre Presidente e Vicepresidente inaugurano in pompa magna gli spazi del neonato liceo privato Steam (peraltro in un edificio pubblico come il Polo della Meccatronica), gli studenti di una scuola a diretta gestione provinciale saranno costretti a trascorrere anni nei container. A ciò aggiungiamo che da un riscontro effettuato in data odierna, attorno ai prefabbricati, non pare rilevarsi traccia di impianti, finiture e sistemazioni esterne.


 Un sopralluogo per denunciare la situazione in cui versa il Pertini (seguono immagini)


DETTAGLI DELL’INIZIATIVA

Segui l’iter dell’interrogazione dal sito della Provincia >>> cliccando qui <<<
Leggi la notizia sul sito ufficiale del Movimento 5 Stelle >>> cliccando qui <<<
Scarica il testo dell’interrogazione n. 6041/XV >>> cliccando qui <<<